Percorso ad anello nella conca dei Paludei e alle pendici del Becco di Filadonna

Accesso stradale: dalla strada della Fricca S.S. 349, 500 metri dopo l’Albergo Al Bosco girare a destra in direzione Frisanchi, Rifugio Paludei

Descrizione: Dal parcheggio passare davanti al Rifugio Paludei e seguire la stradina che si inoltra nel bosco verso nord est per sbucare dopo circa 800 metri in un prato. A metà prato girare verso ovest, scendere per il bosco e alla prima strada forestale andare a destra verso nord e seguire la strada in discesa fino ad incrociare la forestale che arriva da Pian dei Pradi.
Proseguire in leggera salita passando davanti al Baito dei Cacciatori in direzione sud ovest verso Doss del Bue. Poco dopo una curva nella valletta prendere la strada a sinistra e salire alle Valesele. Girare a destra e seguire la strada forestale che sale a tornanti fino a quota 1300 metri sul bordo della Val Bianca con un suggestivo panorama sulla piana di Vigolo e la possibilità di avvistare dei camosci.
Tornare indietro e al tornante proseguire diritti fino ad incrociare il sentiero SAT 432 che proviene dal Rifugio Casarota. Seguire il sentiero 432 in discesa fino a località Prai Piani e da li fino a località Frisanchi.
Dopo la prima casa scendere per i prati verso la frazione Tiecheri e risalire verso il punto di partenza.

Dati tecnici:
Punto di partenza: Rifugio Paludei in località Frisanchi a Centa San Nicolò, 1.059 m
Tempo complessivo: 3 ½ ore
Dislivello in salita: 300 m
Difficoltà: facile