Parco della Rimembranza

Transitando sulla strada statale che da Trento risale verso Vigolo Vattaro, poche centinaia di metri oltre la frazione di Valsorda si trova il Parco della Rimembranza, dove il tricolore indica il luogo dove si svolse una furiosa battaglia nel luglio 1866 tra le truppe austriache e quelle italiane.

Il Parco fu eretto nel 1924 a ricordo dei soldati italiani e austriaci caduti il 25 luglio 1866, durante una battaglia risorgimentale d’indipendenza. Le truppe italiane appartenenti alla Brigata del Generale Medici, 4º Battaglione del 61º Fanteria Brigata Sicilia e la nona e decima Compagnia del 25º Battaglione Bersaglieri, comandati dal colonnello Negri, provenivano dal Veneto. Le truppe austriache giungevano invece da Verona e dopo il duro scontro fra circa mille combattenti, proprio in quel punto della memoria (l’attuale parco della Rimembranza) morirono tredici soldati.

Una lapide marmorea posizionata nel prato (ben curato e tenuto in ordine dagli alpini di Vigolo Vattaro), nella località denominata “Val della Calcara”, commemora questo combattimento che recita “A ricordo dei valorosi soldati del 61° Reggimento Fanteria Brigata Sicilia, che qui caddero combattendo il 25 luglio 1866 per la redenzione di Trento, i Trentini finalmente redenti questo cippo vollero consacrato – Giugno 1924”.

Attorno al monumento vennero piantati tredici pioppi, uno per ogni caduto.

Dopo la seconda Guerra Mondiale vengono aggiunti i nomi di quattro morti  caduti in questa stessa guerra.