Chiesa Parrocchiale di Vattaro

La chiesa parrocchiale di Vattaro è stata dedicata a S.Martino, il santo patrono del paese e si colloca all’estremità orientale del paese.

La prima attestazione di esistenza di questa chiesa è stata ritrovata in un documento risalente al 1370.

L’aspetto esterno è frutto di un intervento realizzato agli inizi del 18° secolo e negli anni successivi vennero modificati e ampliati il presbiterio, la sacrestia e il campanile. Nel 19° secolo furono realizzati altri lavori di ristrutturazione finanziati da Gaspare Bortolazzi, membro della famiglia borghese dei Bortolazzi che ha vissuto a Vattaro dal 17° al 19° secolo. Morto nel 1846, Gaspare è stato seppellito per suo volere nella chiesa di S. Martino.

Internamente l’edificio è di semplice struttura, con un’unica navata. Degno di nota è l’altare maggiore in marmo risalente al 18° secolo, intagliato dai maestri Andrea Lucchi e Valentino Villa, entrambi di origine trentina. Sulle pareti laterali e sulla cupola del presbiterio vi sono numerosi affreschi raffiguranti la Madonna e i santi.