Rifugio Casarota Livio Ciola

Camosci e aquile saranno i compagni della tua vacanza

Posizionato sul versante orientale della Vigolana il rifugio è un comodo punto di appoggio per tutti gli itinerari e le traversate della montagna e luogo ideale per pranzi in compagnia. Un angolo di pace e silenzio dove veramente si può apprezzare la natura.

Sul versante orientale della Vigolana, circa a metà strada del sentiero che dal Sindech sale alle cime del Becco di Filadonna 2150 m., la più alta del Gruppo della Vigolana, sorge il rifugio Casarota della Sezione SAT di Centa S. Nicolò. Il rifugio fu realizzato nel 1959 ripristinando un vecchio fabbricato; successivamente fu completamente rinnovato, ampliato nel 1981 e inaugurato nel 1982. Domina la parte alta della valle del Centa e quella più a settentrione dell’altopiano di Lavarone e delle Vezzene. Il rifugio è un comodo punto di appoggio per tutti gli itinerari e traversate sulla Vigolana; interessante la traversata in quota fino al Cornetto e quindi a Folgaria. Come pure quella che porta all’antica malga Palazzo dei Conti Trapp.

Un angolo di pace e silenzio dove veramente si può apprezzare la natura, si possono vedere i camosci al pascolo e le aquile volteggiare nel cielo.

Accessi:

  • dal Ristorante Sindech m. 1100, sulla statale della Fricca, per il sentiero, 442 – ore 1,20
  • dal rifugio Paludei m. 1059 per il sentiero 432 che si prende dalla vicina località Frisanchi m. 1078 – ore 2

Traversate:

  • al bivacco Madonnina m. 2030 – col sentiero 442, poi il 425, si tocca il Becco di Filadonna m. 2150 (o Corno di Scanuppia) e la Bocca di Val Larga m. 2060 – ore 2,30
  • a Folgaria m. 1166 – sentiero 442, poi 425 che verso sud passa dalla Terza Cima m. 2027, dalla Seconda Cima m. 1996, e dal Cornetto m. 2060, per calare all’Albergo Paradiso m. 1631 (presso malga Cornetto Davanti), ed a Folgaria – ore 4,30
  • a Besenello m. 226 con i sentieri 442, 425, 453 alla Pozza Arionda m. 1770, poi sentiero 452 fino al vistoso edificio di malga Palazzo m. 1560, e la stradina asfaltata (segnavia 431) che arriva al ponte sul Rio Secco, poco prima di Besenello – ore 4

Ascensioni:

  • Becco di Filadonna m. 2150 – col sentiero 444 indi col 425 che tocca la Bocca di Val Larga m. 2060 – ore 3,45

Dove si trova

Contatti

Rifugio Casarota Livio Ciola
Località Vigolana
38040 Altopiano della Vigolana - Centa San Nicolò (TN)

0464.783677

348.0985560

 lolli.delama68@gmail.com

 www.sat.tn.it

Servizi in evidenza

Wi-Fi gratuito
Animali ammessi
Cucina su richiesta

Richiedi Informazioni

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo la Policy Privacy di questo sito.